Tag

Articoli correlati

Condividi

NetFuturismo: Nuova strada sociale

Oggi stiamo vivendo un periodo di enormi cambiamenti sia in ambito sociale, che politico, economico e finanziario.

Si sta tentando di venir fuori dal rimbecillimento social-culturale innescato dai media del ‘900. Il cammino per il risveglio delle coscienze è lungo e complesso, ma ciò non toglie che, con ottica prospettica, tesa a guardare al futuro, prima o poi non se ne possa venire a capo!

Scopo primario del Netfuturismo è proprio quello di traghettare l’uomo massa verso quello che noi chiamiamo Uomo Nuovo, con fare prospettico e multidimensionale. Questo percorso è già in atto attraverso la rete internet. Ogni giorno, decine di ragazzi, provenienti da aree geografiche differenti, si incontrano, attraverso la rete, nel forum del sito www.netfuturismo.it, per discutere, ma soprattutto per creare e condividere idee, che si trasformano in azioni e creazioni collettive, tese alla demassificazione totale del pensiero, mettendo ogni singola brillante individualità a disposizione della comunità, senza discriminazione alcuna.

Quindi vengono a perdersi i concetti di maggioranza e minoranza che ancora oggi, come un cancro senilico, sono presenti nella società, e che creano danni sociali non indifferenti!

Sono fiducioso del fatto che si è cominciato a perseguire un nuovo percorso, un percorso capace di dare valore ad ogni singola entità, non per quel che rappresenta, ma per quello che può offrire concretamente.

Oggi stiamo vivendo un periodo di enormi cambiamenti sia in ambito sociale, che politico, economico e finanziario.

Si sta tentando di venir fuori dal rimbecillimento social-culturale innescato dai media del ‘900. Il cammino per il risveglio delle coscienze è lungo e complesso, ma ciò non toglie che, con ottica prospettica, tesa a guardare al futuro, prima o poi non se ne possa venire a capo!

Scopo primario del Netfuturismo è proprio quello di traghettare l’uomo massa verso quello che noi chiamiamo Uomo Nuovo, con fare prospettico e multidimensionale. Questo percorso è già in atto attraverso la rete internet. Ogni giorno, decine di ragazzi, provenienti da aree geografiche differenti, si incontrano, attraverso la rete, nel forum del sito www.netfuturismo.it, per discutere, ma soprattutto per creare e condividere idee, che si trasformano in azioni e creazioni collettive, tese alla demassificazione totale del pensiero, mettendo ogni singola brillante individualità a disposizione della comunità, senza discriminazione alcuna.

Quindi vengono a perdersi i concetti di maggioranza e minoranza che ancora oggi, come un cancro senilico, sono presenti nella società, e che creano danni sociali non indifferenti!

Sono fiducioso del fatto che si è cominciato a perseguire un nuovo percorso, un percorso capace di dare valore ad ogni singola entità, non per quel che rappresenta, ma per quello che può offrire concretamente.

Oggi stiamo vivendo un periodo di enormi cambiamenti sia in ambito sociale, che politico, economico e finanziario.

Si sta tentando di venir fuori dal rimbecillimento social-culturale innescato dai media del ‘900. Il cammino per il risveglio delle coscienze è lungo e complesso, ma ciò non toglie che, con ottica prospettica, tesa a guardare al futuro, prima o poi non se ne possa venire a capo!

Scopo primario del Netfuturismo è proprio quello di traghettare l’uomo massa verso quello che noi chiamiamo Uomo Nuovo, con fare prospettico e multidimensionale. Questo percorso è già in atto attraverso la rete internet. Ogni giorno, decine di ragazzi, provenienti da aree geografiche differenti, si incontrano, attraverso la rete, nel forum del sito www.netfuturismo.it, per discutere, ma soprattutto per creare e condividere idee, che si trasformano in azioni e creazioni collettive, tese alla demassificazione totale del pensiero, mettendo ogni singola brillante individualità a disposizione della comunità, senza discriminazione alcuna.

Quindi vengono a perdersi i concetti di maggioranza e minoranza che ancora oggi, come un cancro senilico, sono presenti nella società, e che creano danni sociali non indifferenti!

Sono fiducioso del fatto che si è cominciato a perseguire un nuovo percorso, un percorso capace di dare valore ad ogni singola entità, non per quel che rappresenta, ma per quello che può offrire concretamente.